Omaggio a Roberto Signorini

Fotografo, saggista, traduttore e divulgatore, in Italia, delle più moderne teorie del ‘fotografico’, Roberto Signorini (1947 – 2009) ha svolto un ruolo chiave per il progresso degli studi sulla fotografia nel nostro paese.  A partire dagli anni Settanta è insegnante nella scuola media sperimentale a tempo pieno e nei corsi per adulti. Negli anni Ottanta si interessa alla fotografia prima come fotografo professionista di architettura e still life e in seguito come studioso di teoria e storia della fotografia. Ha pubblicato (con Marisa Galbiati e Piero Pozzi) Fotografia e paesaggio (1996); Arte del fotografico (2001); (con Marco Andreani) Jean-Marie Schaeffer, L’immagine precaria, tr. it., (2006); Alle origini del fotografico. Lettura di The Pencil of Nature (1844 – 46) di William Henry Fox Talbot (2007); Appunti sulla fotografia di Charles S. Peirce (2009).

A quattro anni dalla scomparsa, la compagna Maria Luisa Tornesello ha curato la pubblicazione di Con i nostri pensieri e con i nostri gesti. Le responsabilità degli intellettuali nelle lettere e nella riflessione di Roberto Signorini. Il volume, scaricabile liberamente in pdf, raccoglie i messaggi di posta elettronica scambiati da Signorini con amici e studiosi tra il 2001 e il 2009. Un viaggio appassionato nel paesaggio politico, sociale e culturale dell’Italia contemporanea, visto attraverso lo sguardo critico e il rigoroso impegno civile di un grande intellettuale.

Clicca qui per scaricare il volume.

webdesign: Marco Livi