IL DOPPIO VOLTO

IL DOPPIO VOLTO_Laboratorio esperienziale di foto-arteterapia

A cura di Floriana Di Giorgio e Antonello Turchetti

…ciascuno si racconcia la maschera come può – la maschera esteriore. Perché dentro poi c’è l’altra, che spesso non s’accorda con quella di fuori. E niente è vero! (Luigi Pirandello)

L’uso della maschera si perde nella notte dei tempi. Da sempre la maschera ha avuto un grande significato simbolico e archetipico. Jung, attraverso il concetto di maschera, definisce la Persona, ossia quello che mostriamo all’esterno, affinchè gli altri possano riconoscerci nei nostri diversi ruoli. Nello stesso tempo, però, la maschera permette una comunicazione non solo con il mondo esterno, ma anche con il nostro mondo interno, con i nostri aspetti nascosti sia numinosi che temuti, ma che solo se svelati ci permettono di vivere pienamente in sintonia con noi stessi. In tal senso la maschera si avvicina al concetto di doppio, inteso come Ombra, ossia tutte le parti di noi che non accettiamo e temiamo e che ci pongono di fronte alla nostra duplicità: siamo questo, ma contemporaneamente, l’opposto di questo e la nostra identità si svela nel contatto e nella scoperta di questi nostri aspetti doppi e contrastanti. La maschera, quindi, contemporaneamente cela e rivela, ponendosi come ottima metafora per l’auto-osservazione e l’introspezione. Indossando una maschera, soprattutto se creata da noi, entriamo in contatto con parti del nostro ‘mondo interno’ e, attraverso la maschera, consentiamo loro di mostrarsi al di ‘fuori’. Lo sguardo degli altri su di noi, attraverso il lavoro con il gruppo, rafforza tale contatto e permette di percepirci e guardarci anche attraverso il confronto e la condivisione.

 

Ore totali: 4
Max partecipanti: 15
Periodo: domenica 22 novembre ore 9.30 – 13.30
Iscrizioni: entro il 20 novembre
Costo: 80€ (comprensivi di tessera associativa); sconto 25% (60€) per iscrizioni e pagamenti effettuati entro il 14 novembre

 

Sede laboratorio:

Palazzo Gradari, Via Rossini 24, centro storico di Pesaro.

 

Conduttori

Floriana Di Giorgio

Psicologa, psicoterapeuta in formazione presso l’AISPT (Associazione Italiana Sand Play Therapy), libera professionista presso il Centro Clinico Percorsi Verso Sé di Roma. Da tempo si occupa del rapporto tra fotografia e psicologia attraverso l’organizzazione di laboratori e gruppi ed è creatrice del blog fotografiaepsicologia


Antonello Turchetti

Arteterapeuta, fotografo, presidente dell’associazione di promozione sociale LuceGrigia di Perugia, responsabile scientifico in progetti europei incentrati sull’uso dei linguaggi artistici in ambito terapeutico, fondatore e direttore artistico del Perugia Social Photo Fest (Festival di fotografia sociale e terapeutico).
www.perugiasocialphotofest.org

 

MODALITÀ DI ISCRIZIONE – REGOLAMENTO

Il corso è rivolto unicamente ai soci (quota sociale compresa nella quota di iscrizione) e si attiva solo in caso di raggiungimento del numero minimo di iscritti. Per iscriversi al corso è necessario compilare il form on-line. In caso di superamento del numero massimo di iscritti ammessi, la precedenza verrà data a coloro che si sono iscritti per primi (farà fede la data di iscrizione) e che hanno versato la quota di iscrizione entro il 20 novembre 2015.
Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

 

 >>ISCRIVITI

 

Per informazioni: didattica@spaziomacula.it; tel. 340 7642561.

webdesign: Marco Livi